Dopo lunghi mesi di preparativi, si è svolta venerdì scorso, 4 marzo, la finale della prima edizione della Spaghetti Bridge Competition – edizione 21-22.

Sulla falsa riga dell’omonima gara che si svolge presso i principali Atenei di Ingegneria sia in Italia che all’Estero, i ragazzi di terza media, divisi in coppie, si sono sfidati a chi sarebbe riuscito a costruire il ponte più performante (in termini di peso proprio e carico applicato) impiegando soltanto colla e spaghetti.

I vincoli erano costituiti dalla distanza minima da superare (60 cm) e dall’altezza massima della struttura (60 cm). Nessuna limitazione alla scelta della tipologia statica!

Il modello più gettonato è stato alla fine il “ponte reticolare”, in cui le travi portanti sono costituite da aste disposte secondo le direzioni preferenziali degli sforzi di trazione e compressione. In gara però anche un “ponte ad arco tirante” dove l’impalcato si trova al di sotto di un arco ed ha la funzione di tirante che assorbe le spinte orizzontali. 

Spaghetti Bridge Competition 21-22

Grazie a questa sfida, i ragazzi, hanno imparato il funzionamento statico dei ponti ed, in generale delle strutture, trattate durante le lezioni del primo quadrimestre del corso di Tecnologia.

Oltre a questo, la competizione ha permesso loro di affinare le proprie abilità manuali e soprattutto di confrontarsi con le difficoltà e le potenzialità che il lavoro di squadra offre.

Bravi tutti!

Altre news

Mbot Rally Challenge
la 2^ Media a FICO
MBot Soccer Challenge