LEZIONI-CONFERENZE DEL DOTT. GIAN MARCO TODESCO

Chi è Gian Marco Todesco

Gian Marco Todesco è un fisico-matematico, docente di Metodi e Modelli Matematici per le Applicazioni presso l’Università di Roma3, che parallelamente a ricerche di fisica nucleare ha sviluppato, quale direttore e owner della società DigitalVideo S.p.A., “Toonz“: un programma per cartoni animati, un software utilizzato la prima volta a Londra per la realizzazione del lungometraggio “Balto“.

Partendo dal principio che il computer serve, ma non sostituisce, il dott. Todesco ha cercato di trovare un linguaggio comune tra matematici, informatici e disegnatori e nel 1997 è nato il film “Anastasia“, in digitale.

Il software di Toonz è stato usato anche per “La Città Incantata” di Miyazaki che ha vinto l’Orso d’Oro al Festival di Berlino nel 2002 e l’Oscar per il miglior film d’animazione nel 2003; lo scorso anno anche per “Si alza il vento” sempre di Miyazaki.

Il dott. Todesco crea animazioni per spiegare la matematica, la matematica come modello.

Perchè lo invitiamo…

Diversi anni fa, al Dipartimento di Matematica dell’Università di Bologna, la Prof.ssa Mattei (docente di Matematica nella nostra Scuola Media) assistette ad una interessante lezione sui “Poliedri stellati” tenuta dal dott. Gian Marco Todesco, e successivamente lo reincontrò al Liceo Copernico dove teneva una lezione per gli allievi dell’Istituto e quando tornò ad insegnare al Sant’Alberto Magno, pensò di invitarlo a venire nella nostra Scuola .

Il dott. Todesco si disse entusiasta di tenere una delle sue lezioni a degli studenti molto piùgiovani di quelli con cui trattava abitualmente (universitari o liceali) così, con l’approvazione e l’aiuto della Fondazione si riuscì ad organizzare il primo Progetto, era l’anno scolastico 2009-2010.

Nacque subito un grande amore, tra il docente, sorpreso dall’interesse dimostrato dai “piccoli gnomi” (come chiama i nostri alunnni!) e dai ragazzi entusiasti della sua applauditisisma lezione.

A chi sono rivolte queste lezioni?

In questi anni, hanno partecipato a queste lezioni dai bambini della 5^ Elementare passando per le classi della Scuola Media per arrivare fino ai ragazzi del Liceo Scientifico.

Quali obiettivi hanno queste lezioni?

Innanzi tutto queste lezioni vengono preparate durante i mesi precedenti dagli insegnanti di matematica e tecnologia con ricerche sull’argomento, con costruzione di modellini, e altre attività preparatorie. Il Dott. Todesco, poi, attraverso la storia, la filosofia e con l’uso del computer proiettato su grande schermo, fa immergere i ragazzi in mondi magici, fatti di figure bellissime che si deformano, si trasformano.

Èun’occasione per un approfondimento nuovo e dinamico dell’affascinante universo della geometria, della topologia, delle isometrie.

Si incontrano tantissimi personaggi, i ragazzi in questi anni hanno conosciuto Penrose, Poincarè, Escher, Saffaro, solo per citarne qualcuno .

E la cosa positiva è, che, come  durante la recente visita alla mostra di Escher, i ragazzi ritrovando nei quadri ciò che avevano sentito durante la lezione del Dott. Todesco sulle figure Impossibili, sono entusiasti di poterli capire…

 

I progetti sviluppati in questi anni

A.S. 2009/2010 Poliedri Stellati
A.S. 2010/2011

Geometrie non Euclidee – Disegnare con la Matematica

A.S. 2011/2012 Tassellazioni Aperiodiche
A.S. 2012/2013 Poliedri Stellati
A.S. 2013/2014 Come nasce un cartone animato
A.S. 2014/2015 Le Figure Impossibili

 

Altre news

Progetto “Apriti seSAMo!”
POC – Competenze e ambienti per l’apprendimento
“Tu Chi Sei?”