Il 14 febbraio 2018 nella classe seconda media dell’istituto Sant’Alberto Magno è arrivato un ospite speciale: il Dottor Giuseppe Tella, papà del nostro compagno Jacopo.

All’inizio ci ha fatto osservare le immagini di alcune radiografie e noi dovevamo notare la parte rotta. Poi ci ha spiegato l’anatomia delle ossa, dandoci indicazioni su come fare per aggiustarle in caso di frattura. Lui è un ortopedico e ci ha fatto provare a ingessare delle bottiglie e delle braccia dei nostri compagni di classe.

Per fare un buon gesso bisogna prendere un rotolo di cotone e avvolgerlo delicatamente sul braccio, facendolo roteare. Poi si strappa il cotone e si prende il rotolo del gesso. Si intinge il rotolo in una bacinella d’acqua  e poi si avvolge intorno al braccio velocemente e si aspetta che si asciughi. Con questo procedimento ci siamo ingessati le braccia a vicenda.

Abbiamo poi iniziato a girare per la scuola cercando la nostra prof di italiano, la prof.ssa Campogrande, per farle prendere un bello spavento.

Gli studenti delle altre classi ci chiedevano cosa ci fosse successo e ci guardavano con stupore. Camminavamo come i Beatles tra i loro fans! Quando abbiamo trovato la prof, le abbiamo mostrato le braccia e lei ci ha osservati con aria confusa e perplessa e infine si è messa a ridere.

Purtroppo è arrivato il triste momento di farci togliere i nostri gessi! La bella notizia è stata che potevamo tenerli per ricordo!

Alla fine dell’ora abbiamo ringraziato Giuseppe Tella tutti felici! Ognuno di noi è tornato a casa con il sorriso stampato in faccia e desideroso di raccontare alla propria famiglia l’esperienza vissuta.

Laura Luca, classe 2^ Media

 

Emozioni Ortopediche

Altre news

Perchè vaccinarsi?
Presentazione libro “Rosie e gli Scoiattoli di St. James”
Trekking di Inizio Anno